A Peschiera Borromeo “Si sta come d’autunno sugli alberi le foglie”

11350613_10206824542881214_4377563922146543651_nDopo Nassiriya anche il centenario in ricordo delle vittime della Grande Guerra ignorato dalla giunta Zambon

Imbarazzante il silenzio del Sindaco Zambon nel centenario della grande guerra. È troppo occupato a rialzare il suo consenso caduto ai minimi termini con le Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento

PD e Coop rosse, speculazioni e vino….senza tarallucci

Anche a Peschidalema-con-il-suo-vino-652858_tnera Borromeo il gruppo di potere che a vario titolo ha occupato sempre i partiti di centro sinistra: DS, Margherita, varie liste civiche e negli ultimi anni PD e SEL, ha sempre utilizzato le cariche politiche per dispensare le trasformazioni dei terreni agricoli oggetto di speculazioni alle Cooperative e alle aziende amiche. Basti pensare che i tre operatori di Bellaria, due Cooperative Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

CS – Maldestro tentativo del Sindaco Zambon di cavalcare un errore di un quotidiano per confondere i cittadini sulle questioni di Bellaria

Il "palazzo"

Il “palazzo”

A lavorare a volte si sbaglia, evidentemente Luca Zambon non si ricorda cosa voglia dire lavorare come dipendente. A farne le spese una brava giornalista de “Il Cittadino” che incappata in un errore di superficialità nella lettura di alcuni atti li ha interpretati erroneamente dando il via ad una serie di reazioni sull’Affaire Bellaria sconcertanti. La Giornalista in questione pensava che  fossero emanati dal Consiglio di Stato e non dal Tar Lombardia come effettivamente sono. A lavorare a volte si sbaglia, e un errore fatto in buonafede non può certo cancellare anni di brillante carriera giornalistica.

La macchina della disinformazione però non perde un occasione d’oro e ghiotta come questa per agitare le acque e confondere l’opinione pubblica suffragando così le proprie tesi deliranti sul futuro del PII di Bellaria. Infatti l’articolo apparso stamattina sul quotidiano confondeva le sentenze del Tar con quella tanto attesa del Consiglio di stato avvenuta il 10 marzo ma non ancora depositata. Normalmente infatti le sentenze sono consultabili online dopo circa 30gg. L’articolo in se  comunque racconta due sentenze del Tar che per chi non le conosceva, erano comunque una novità. Così accade che dopo mezzogiorno qualche giornalista, non tutti, riceve un comunicato stampa maldestro che recita così:

«Luca Zambon: “L’esito delle sentenze è in linea con le attività  che il Comune sta svolgendo per trovare una soluzione”.
Peschiera Borromeo, 12 marzo 2015 – In merito al recente  pronunciamento del Consiglio di Stato sui ricorsi legati alla vicenda del P.I.I. di Bellaria, il Sindaco commenta: “l’esito è in  linea con le attività che il Comune di Peschiera sta svolgendo  per trovare una soluzione a questa problematica. Nelle scorse settimane è stato fatto tanto rumore per nulla, lo dimostrano queste sentenze. Quello che è emerso conferma, anzi rafforza, un aspetto: i passi che l’Amministrazione Comunale sta ponendo in essere vanno nella corretta direzione. Nell’interesse della città l’obiettivo è quello di risolvere una vicenda che ormai si trascina da anni”, ha sottolineato Luca Zambon, che aggiunge: “in base alla volontà espressa dalle recenti deliberazioni che abbiamo approvato, nei prossimi mesi non ci resta che lavorare su due versanti: la verifica di tutta la documentazione, e il recupero dei pareri aggiornati da parte dei vari enti interessati alla questione”.
La sentenza n. 298 si pronuncia sul ricorso dichiarandolo “improcedibile per sopravvenuto difetto di interesse”, mentre su un altro ricorso la sentenza n. 299 dichiara “cessata la materia del contendere
”».Questo comunicato goffo, la dice lunga sul momento di confusione che regna nel palazzo.

Noi di di Fratelli d’italia – Alleanza nazionale crediamo e rispettiamo le istituzioni, crediamo che questi giochetti non siano consono alla rettitudine morale che un primo cittadino deve avere, per l’Amministrazione di una città come Peschiera Borromeo, e ci auguriamo che trasparenza e verità siano nuovamente al centro della attività Amministrativa del Sindaco Luca Zambon per il bene della città.

Il  Direttivo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale Peschiera Borromeo

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

In Consiglio Comunale è stata scritta una delle pagine più nere della politica peschierese, un regalo ai costruttori locali

delegazione fdi-an peschieraNel Consiglio Comunale di ieri sera giovedì 26 febbraio 2015 è stato approvato un atto che di fatto getta al vento 4 anni di pareri tecnici e cause in tribunale,  e da il via all’Iter per l’annullamento della delibera 68/2013 e per la costruzione di altri 200 appartamenti nel lotto 2 di Bellaria, di una scuola materna e di un parco pubblico in fianco allo stabilimento Mapei. Azienda classificata secondo la normativa Seveso 2 a rischio di incidente rilevante. «Si è consumata – dichiara Giulio Carnevale, giornalista e attivista di Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale – una delle pagine più nere della città di Peschiera Borromeo. Lo sciacallaggio perpetrato sui poveri acquirenti Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Galeone spende denari pubblici inutilmente invece di calmierare i prezzi, alcuni farmaci costano quasi il 150% in più che alla Parafarmacia Coop

fb farmacieIn questo particolare momento economico dove in tante famiglie regna l’incertezza del futuro a causa del protrarsi della crisi economica, spendere 24.400 Euro per valutare l’Azienda Farmacie Comunali è una cosa inaudita(avvisodiselezioneincaricoprofessionale). Fatto al quanto insolito che tuona a ciel sereno, mai fino ad’ ora in Consiglio comunale si era affrontata direttamente l’ipotesi di vendere o affittare l’Azienda speciale Farmacie Comunali. Ricordiamo l’intervento del Presidente del Cda Marco Galeone nell’ultimo Consiglio Comunale ai rappresentanti dei cittadini diceva: «Il Consiglio Comunale è sempre sovrano». Invece le dichiarazioni Continua a leggere

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Lettera aperta ai Consiglieri Comunali del Partito Democratico di Peschiera Borromeo: «Fate la cosa giusta, spazzate via la nebbia che avvolge il palazzo»

Il "palazzo"

Il “palazzo”

In una Amministrazione comunale ogni persona ha il suo ruolo, il Sindaco legittimato dai cittadini è chiamato a compiere scelte politiche guidando una Giunta i cui Assessori hanno una delega fiduciaria dal Primocittadino. La Giunta governa e propone al Consiglio di approvare importanti decisioni. Quando la Giunta porta le proposte di delibera in Consiglio comunale, a seconda dell’argomento la legislazione prevede che in allegato ci siano pareri tecnici che esprimano o meno la legittimità degli atti in discussione.
Il Consigliere comunale non dovrebbe accertarsi se la delibera in oggetto sia o meno legittima, ci sono i pareri tecnici, ma si dovrebbe esprimere sulla linea politica della stessa, confrontandosi con il mandato ricevuto dagli elettori.

Almeno così dovrebbe andare. Ma quando a firmare certi pareri vengono chiamati altri funzionari, prestati al Comune di Peschiera Borromeo da altri enti, il Consigliere comunale ha l’obbligo di entrare anche nel merito dei pareri, perché qualcosa che non quadra, c’è. Perché a firmare dei pareri e degli atti vengono chiamati funzionari da altri enti? Perché i funzionari che vengono chiamati sono quelli che erano nel 2007 in forza al comune di Peschiera Borromeo e oggi non lo sono più?

Quando poi esiste un potere occulto, un Assessore alla partita fantasma, con una delega mai scritta ma non per questo meno efficace, che presiede riunioni, intavola trattative, interroga i funzionari comunali dall’ufficio del Sindaco, detta l’agenda di governo: il Consigliere Comunale rischia di essere una pedina in mano ai poteri forti. Poteri che garantiscono sostegno economico, come esempio raccomandazioni per posti di lavoro in grandi organizzazioni, o raccomandazioni per l’assegnazione di incarichi professionali, poteri che oggi esercitano pressioni anche sui funzionari comunali, messi alla gogna perché tacciati di non volere firmare pareri evidentemente illegittimi. A Peschiera Borromeo il Consigliere comunale di maggioranza si trova oggi ad essere investito da una grande responsabilità, deve per forza approfondire le questioni per evitare di essere complice di atti che rischiano di essere illegittimi, deve per forza farsi delle domande e interrogarsi sul perché delle cose, ma soprattutto per evitare di essere considerato “di parte” deve prendere le distanze da certi atteggiamenti. Il Sindaco Zambon in campagna elettorale promise un “palazzo” trasparente, oggi invece è pieno di ombre e nebbia. Bisogna scendere dalle barricate delle tifoseria, in ballo non c’è una squadra che vince o perde, ma il destino di una città, il destino di tutti noi.
Ma soprattutto c’è la vostra dignità, non fatevela portare via, bisogna che vi guardiate allo specchio potendo dire a voi stessi e ai vostri cari: «Ho fatto la cosa giusta».

FDI-AN Sez. Peschiera Borromeo
Il Consiglio Direttivo

Pubblicato in Articoli | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Fratelli d’Italia – AN condanna il vile attacco subito dal Consigliere Bruschi, il Sindaco Zambon e la maggioranza prendano subito le dovute distanze

Il gruppo Fratelli d’Italia Alleanza Nazionale esprime solidarietà al Consigliere comunale Carla Bruschi per il vile attacco personale subito durante l’assemblea comunale del 29 settembre 2014 da parte del Consigliere di maggioranza Lorenzo Chiapella. «Quello che è accaduto è inaudito – ha dichiarato il coordinatore cittadino di FDI-AN Stefano Faita – e non ha niente a che fare con il confronto politico, che non dovrebbe mai trascendere in attacchi personali soprattutto quando non hanno nessuna attinenza con l’impegno politico di una persona eletta dai cittadini. Ci aspettiamo ora che il Sindaco Luca Zambon e gli altri Consiglieri della maggioranza prendano le distanze da questi comportamenti di basso livello».

Pubblicato in Articoli | Lascia un commento