Bellaria: la storia infinita, a rimetterci solo gli acquirenti delle case

#amapeschiera

Basta false promesse

Nonostante le facili promesse elettorali, nessun passo avanti per tutte le famiglie residenti

«Basta false promesse . All’indomani della sentenza del TAR che di fatto consente ai costruttori di ridiscutere gli oneri di urbanizzazione del PI.I. di Bellaria per una cifra pari a 3,6 Milioni di Euro, emerge con chiarezza quello che Fratelli d’italia – Alleanza Nazionale, denuncia da tempo. Tutti gli atti dell’amministrazione targata PD, andavano nella direzione di evitare il pagamento degli oneri dovuti. Le delibere approvate in 18 mesi, hanno messo le basi di una sentenza annunciata. Quella sera del 26 febbraio 2015, lo abbiamo spiegato, abbiamo manifestato; al momento del voto abbiamo chiesto a gran voce ai Consiglieri che stavano votando quella delibera che apriva il riesame della richiesta degli oneri da parte del comune, un atto di responsabilità. Invece fu approvata con i voti decisivi del Partito Democratico. Quei soldi sarebbero serviti all’Ente per dare finalmente ai residenti quei servizi promessi al momento dell’acquisto. Mentre ora bisogna ridiscutere la convenzione da capo, con buona pace dei residenti che ancora una volta sono stati presi in giro. Per questi motivi sabato 2 aprile una delegazione di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale ha ha portato la propria solidarietà alle famiglie residenti di Bellaria. Questi cittadini dopo tanti anni non riescono avere i servizi che erano stati promessi loro al momento dell’acquisto delle case: il parco, la scuola materna e la piazza. Grazie all’azione amministrativa a perdere del dimesso sindaco Zambon per  arrivare ad una soluzione i tempi si sono allungati a dismisura. Abbiamo ben presente quali sono le priorità per queste famiglie che a distanza di anni vivono ancora in un cantiere. Queste famiglie hanno il diritto di vivere in tutta sicurezza in un posto che hanno scelto per  far crescere i loro figli. Hanno creduto alle promesse elettorali del PD, e si sono trovati con un pugno di mosche. Chiunque governerà Peschiera Borromeo nel prossimo mandato dovrà ridiscutere i termini della convenzione con gli operatori, per risolvere finalmente il problema dei cittadini residenti . Chi ha sbagliato deve pagare. Non è possibile lasciare ancora i residenti in queste condizioni devono poter abitare in quel quartiere in tutta sicurezza». A dichiararlo è il direttivo di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale di Peschiera Borromeo.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Articoli e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...